CONTAGI…GATTO

E’ felicemente giunto a noi frutto avvelenato di magica globalizzazione!
Autoquarantena…autoquarantena ma vi rendete conto?!…autoquarantena bricolage immaginifico frutto idiotizzante nostri inclassificabili tempi…in cui esiziale corredo base già sufficiente nutrito di bipede idiota tende sublimare trascendere…discendere sino totale stolidità…se hai briciolo antenne puoi davvero comprendere nostra congenita debolezza strutturale…otto miliardi di bipedi senza regole senza limiti senza freni…autoquarantena…autoergastolo…autodemolizione…realtà ammutolisce annichilisce ogni fantasia.

INFLUENCER AND DEMENTER

Di cosa ha bisogno innanzi tutto prima di tutto Influencer (??)…un Influncer ha bisogno assoluto bisogno vitale bisogno come aria che respira come fonte abbeverare omogenico nutrire di…di Dementer…possibilmente numeroso no omertoso…direi Influencer può no esistere mancanza Dementer…per esprimersi infiltrare cementarsi allignare…influenzare…appunto!…pestilenziare…Dementer pronto disposto supino sorbire assorbire scimmiottare replicare inalare…strada agevole procedi facile mezzo segatura cerebrale masse oceaniche decerebrati…trucioli…individui incapaci gestire se medesimi…minimi basilari gesti vestire acconciare…respirare camminare…inabili scelte pur elementari no condizionate…specie zecche funghi insetti parassiti mentali galvanizzati esclusivi appecoramenti no limits…scopiazzare idioti tra bipedi idioti…questo sarebbe rappresentante specie eletta signore di terra in mano destini mondo…altre creature viventi…ha fatto qua fatto là costruito edificato pontificato ramificato stratificato ratificato legiferato moltiplicato infiocchettato mummificato…unto Signore superiore intelligenza dotato superdotato permeato beneficiato…chiavi in mano di creato…aiuto…aiuto! Si salvi chi può.

POLITI…GATTO

Primo colpo di genio classi dominanti (onde eliminare seccante regicidio et similia)…invenzione democràzzzia!…secondo colpo di genio…introduzione opportuna divisione (del tutto artificiosa) tra destra e sinistra…et voilà disinnescata spiacevole tenzone tra…alto e basso…ingegnoso!…obvius bipede idiota caduto con tutte scarpe…

…ma sta per cadervi (in testa) “CAPTAGON SUITE”

da IV movimento Andante tornante tratto da “A TEMPO Rap sinfonietta in IV movimenti” di nuccio viglietti

Tra banchi orologi ultramarche felpato s’aggira pigramente gattopardo assorto… con innata lentezza grazia unghie ben dissimulate… all’improvviso mille luci rutilanti spaziano su prismi disarticolati innescano caleidoscopi vorticosi… accelerano… accelerano… sceicchi biancovestiti hanno impugnato presto armi color nocciola stanno sparando senza fretta senza rumore… gli annunci si susseguono frenetici… fly number fly… in profumeria sottofondo variazioni Goldberg comitiva russe discinte bellissime ubriache di lusso… si cospargono l’un l’altra essenze preziose… promanano sensualità ferina sventagliando cosce promettenti… le controlla a vista un fauno occhi smeraldini lame malvagie al guinzaglio due borsoi regali sprezzanti… alle sue spalle si materializza nano deforme insieme abbrancano una ragazza cercano denudarla possederla… anche i borsoi non disdegnerebbero guaiscono impazienti… altre ragazze lungi dal fuggire fanno cerchio incitando fauno e nano si offrono no remore… gruppo indiani pelle nera nasi aguzzi occhi di brace enigmatici allungano il passo… dal monte Calvo dirompono gaudenti torme di demoni azzurrini decorticati falci in mano accorrono elettrizzati a mietere sghignazzanti… la luna si è volta dall’altra parte… sfolgoranti iconostasi si staccano spossate crollano lasciando muri scrostati calpestate dalla lussuria… lapislazzuli fenditure dalle viscere esce il petrolio sozzura del mondo sgorga gorgoglia copioso direttamente dall’inferno insozza infetta… sacelli si schiudono liberando forsennati schiumanti voluttà represse piedi caprini… ogni età colore condizione sociale… finalmente svelate suggono avidi la desolazione della carne… vecchiaia spalanca le sue fauci immonde alito che puzza fiammella quello che saremo… gli eroi muoiono giovani… preferiscono… rifuggono saggezza… nella cattedrale di Chartres dal grande organo schiudono ansimi… decollano in lontananza possenti accordi ultraterreni crescendo si avvicinano inondati da note apocalittiche… musica che la puoi vedere la puoi toccare materializzazione d’inusitato… giganteschi lampadari di Boemia prendono a roteare saettando ovunque bagliori accecanti… occhi ormai inutili corpi soggiogati dalla nevrastenia dei sensi… estetica fatta a pezzi… slot-machine fiammeggianti vomitano diamanti purissimi… da fessure dove qualcuno ha calato un centesimo zampilla assenzio generoso… nessuno ci fa più caso… le due Bentley premio lotteria si muovono lente accelerano progressive travolgono e travolgono… corpi straziati scie di sangue ove taluni si abbeverano febbrilmente urla belluine… danzano eccitati dimenticando la misericordia… corpi sacrificati ammonticchiati curiosa orogenesi formano pinnacoli cattedrali sacrileghe… ecco cosa siamo null’altro che materia imbastardita dal soffio spasmodico della vita… appena il dannato soffio ti abbandona tutto si placa si acquieta stabilizza apollineo può (infine) sfidare il Tempo.
L’acqua che precipita da una ferita della roccia alfine tutto ricopre… fresco sudario steso pietoso su cuore di tenebra… a cancellare inferni che ci popolano… suoni clamori rumori si tacciono… solo lievi rintocchi lontani… lontani… increspati dalla memoria.
Poi è il silenzio.

” A TEMPO Rap sinfonietta in IV movimenti”…anche nelle librerie più sperdute del Regno…

STRAVA…GATTO

Vuoi mettere sorseggiare fresco prosecchino languidamente disteso chester vera pelle dissertando più o meno marcatamente di palestine argentine iranine muri da abbattere ponti da edificare popoli da salvare…confortati da calde ovattate mura alloggione centro storico debitamente decontaminato insopportabile traffico motoristico provvidente ZTL…mentre attendiamo cottura puntino risottino zafferano preparato compito collaboratore pilipino (pagato un cazzo)…cucina meglio due stelle (michelin)…in periferie lasciaci andare il Salvini chissà mai si becchi pure coltellata…noi periferia telefoniamo roba giusta consegnano più tardi…a domicilio…aaah benedetta immigrazione…

…ma arriverà pure…”CAPTAGON SUITE”

problema no è tanto Bibbiano…quanto moltitudine di “case famiglia” sparse tutta Italia. NEUROPSICHIATRIA INFANTILE

Via Cavezzale 6…struttura complessa neuropsichiatria infantile…campeggia alto sinistra inascoltato edificante ignorato…ricordati gli effetti di un’infanzia infelice si fanno sentire anche a ottant’anni…li fate spiattellate irrefrenato richiamo natura incantati…per cosa…come fate crescere vivere…sparati in bocca inquinamento alienanti città inalare veleni ingurgitare veleni ascoltare veleni…soffrire carcerazioni senza colpe…abbandonati scaricati scardinati giornate settimane intere nonni nonne asili nido già prede insana frenesia strisciante sortilegio…ignoriamo presi assorbiti milleuno incombenze quotidiane rapiti lavoro palestre social shopping lifting rafting…secondo terzo piano…abbandoniamo fingendo reclamare seguito separazioni riaccoppiamenti inseguimenti dissolvimenti su onda sano propugnato egoismo…sano consumismo…leccornia da PIL…famiglie allargate aperte…disintegrate… eclissi di rinuncia…mostri dilanianti psiche nostri amati (a parole) figli…irreversibile…caricati insulse aspettative idiote…ce la puoi fare sempre comunque…ȇtre vincente…lottare sempre no mollare…no deludere…basta volere…sei senza gambe?…olimpiade vincerai cento metri…sei cieco eccoti binocolo…ma che cazzo stiamo facendo…bimbi 5-6-7 anni diamo in pasto psicologi se ne fottono…quantità industriali…per cosa…scarico incombenze…scarico coscienze nulla intentato…abbiamo ridotti così…pochi anni…PC che no esegue ordini…giocattolo difettoso…me lo ripari grazie…psicofarmaci…ammorbiamo quotidiani cibi avvelenati arie avvelenate musiche avvelenate quadri avvelenati…esistenze avvelenate…trapaniamo tenera psiche rumori boati insostenibili assuefazione apparente…inoculiamo nostri irresponsabili comportamenti isterici schizofrenici…virus trasmesso primeggiare primeggiare sinonimo frustrare…mostriamo continuo il brutto il sordido il ripugnante senza vergogna…bipede idiota odierno mette tutta si immola…no voglio fare mancare nulla…dichiara idiotamente…cosa diavolo significa…che fottutissimo diavolo vuol dire…approccio demenziale questione…bramosia possesso ogni costo…danaro soluzione magica pozione…di fronte inconfutabili problemi…rieccolo…eppure mai fatto mancare nulla…sicuro?…neanche cacciatorpediniere nucleare?…neanche minimo sindacale buonsenso? Disturbi comportamentali…dolore vivere conclama fin primi anni…avvolge presto…troppo. Passa più. Se mai aggrava.

da IL MERCANTE DI VENEZIA william shakespeare

La natura della misericordia non si può forzare,
Cade come la pioggia gentile dal cielo
sulla terra in basso: è due volte benedetta,
Benedice colui che la esercita e colui
Che la riceve, è potentissima tra i potenti,
Si addice al monarca in trono più
Della sua corona. Il suo scettro mostra
La forza del potere temporale, attributo
Del rispetto e della maestà, e in esso
Risiede il terrore che incutono i re.
Ma la misericordia è al di sopra di questo
Potere scettrato, essa ha il suo trono
Nei cuori dei re, è un attributo
Dello stesso Dio; e il potere terreno
Appare più simile a quello di Dio
Quando la misericordia tempera la giustizia.

…ma arriverà “CAPTAGON SUITE”…